Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
images/profitafitae.jpg

Nota del Segretario Generale FITA riguardo il protocollo FITA-FITAE

Il principio ispiratore, che ha portato alla stipula del protocollo d’intesa tra la FITA e la FITAE (LEGGI IL PROTOCOLLO), è stato quello di creare le migliori condizioni possibili, come da vostra espressa richiesta, affinché gli atleti tesserati FITAE, che attualmente praticano il Taekwondo stile ITF, potessero cimentarsi anche nell’ambito delle competizioni WTF, dando quindi loro la possibilità di coltivare il proprio sogno Olimpico. Questo principio è stato più volte ribadito dalla FITA e dalla FITAE e ribadito ancora dal Presidente Federale Dott. Angelo Cito durante le varie occasioni d’incontro tra la FITA e la ASD FITAE, quest’ultima presente con le sue più alte rappresentanze istituzionali e tecniche. La FITAE ha espresso chiaramente la sua richiesta di sostegno e appoggio da parte della FITA allo scopo di permettere ai propri associati l’accesso alle attività FITA con i mezzi e i modi poi di seguito elencati.

Tenuto conto di quanto sopra evidenziato, sarà utile precisare quanto segue:

·         Il fine ultimo dei Corsi tenuti dalla FITA ai Tecnici FITAE è dare loro la qualifica di Coach FITA.

·         Detta qualifica permetterà ai Tecnici di poter accompagnare i propri atleti nelle gare indette dalla FITA e/o dai suoi organismi periferici.

·         La qualifica esula dal riconoscimento dei gradi di cintura nera acquisiti dai tecnici in FITAE.

·         L’acquisizione della qualifica avviene attraverso un percorso formativo che contempla, tra l’altro:

1.Conoscenza del regolamento di gara, come è stato fatto nel mese di maggio u.s.

2.Conoscenza del programma tecnico di base per la cintura nera.

3.Conoscenza dei metodi di insegnamento e allenamento per il raggiungimento del grado di cintura nera.

·         Accogliendo dunque la richiesta della FITAE, al termine dei corsi come sopra descritti i Tecnici potranno acquisire la qualifica di Coach, e conseguentemente avere le nozioni didattiche per poter insegnare ai propri allievi il programma per sostenere l’esame di cintura nera 1° dan FITA, condizione indispensabile per l’accesso alle gare.

·         Le Società FITAE potranno apporre la dicitura “Società Aggregata FITA” insieme al logo della medesima, ma non potranno indicare la dicitura “TAEKWONDO FITA” o “TAEKWONDO WTF”, condizione riconosciuta solo alle Società regolarmente ed ufficialmente affiliate e non a quelle “aggregate”.

Massimiliano Campo

Segretario Generale FITA