Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

"Buone Pratiche" in tema di Sport e Integrazione

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono, Lo sport può creare speranza dove prima c'era solo disperazione. E' più potente di qualunque governo nel rompere le barriere razziali. Lo sport ride in faccia ad ogni tipo di discriminazione.

(Nelson MANDELA)

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano rinnovano anche per il 2015 l'Accordo di Programma per la promozione delle politiche di integrazione nello sport. Sti tratta di una cooperazione sinergica nata nel 2014 volta allo sviluppo di azioni finalizzate a favorire l'integrazione sociale della popolazione straniera attraverso lo sport ed a contrastare le forme di intolleranza e discriminazione razziale.

L'obiettivo di questa edizione è quello di proseguire nel percorso intrapreso per diffondere i contenuti del Manifesto dello Sport e dell'Integrazione, redatto durante la scorsa edizione promuovendo un vero e proprio percorso di evoluzione culturale attraverso il coinvolgimento attivo e concreto del mondo scolastico e sportivo su tutto il territorio nazionale.

BUONE PRATICHE:

Nel corso del 2015, è prevista la valorizzazione delle esperienze e delle iniziative, realizzate negli ultimi 3 anni, mirate a favorire l'inclusione e l'integrazione, attraverso lo sport, dei giovani provenienti da un contesto migratorio.

Scopri come presentare il tuo progetto (scadenza presentazione, 31 maggio 2015):

www.fratellidisport.it