Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo
images/colosseo_GP2019.jpg

Il Roma Grand Prix protagonista assoluto al Colosseo

Photogallery Videogallery

Make History. Questo è il nostro grido, questo è il nostro slogan per affermare ciò che rappresenta aver portato a Roma, nella città eterna, per due anni consecutivi, uno degli appuntamenti più importanti in programma nel palinsesto internazionale, il Grand-Prix.

Ha avuto luogo, nell'ultima giornata, all’interno del suggestivo Parco archeologico del Colosseo di Roma, la foto celebrativa delle premiazioni riservata agli atleti delle categorie olimpiche saliti sul podio allo Stadio Nicola Pietrangeli di Roma nelle prime due giornate di gara. 

I medagliati del Roma Grand Prix 2019 hanno avuto modo di rivivere l'emozione del podio, portando con sè un ricordo commemorativo all'interno del più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma, conosciuto in tutto il mondo come simbolo eterno del nostro paese.

Per la prima volta nella storia il taekwondo approda all’interno del Colosseo in presenza del Demo Team della World Taekwondo. È stato bello vedere l’entusiasmo negli occhi dei presenti – ha affermato il Presidente Federale Angelo Cito -. Il messaggio che la THF (Fondazione Umanitaria di Taekwondo) porta avanti è fondamentale ed è importante che sia veicolato al meglio. Al termine delle foto celebrative, ha avuto luogo il tour guidato del alla scoperta dei particolari storici che hanno reso questo luogo un'icona simbolica nel mondo.

Presente una delegazione della World Taekwondo rappresentata dal Presidente Chungwon Choue e una delegazione in rappresentanza della Fita, rappresentata dal Presidente Federale nonché Membro del Consiglio della World Taekwondo Angelo Cito.

Il Presidente della World Taekwondo, Mr. Chungwon Choue ha dichiarato: “È stato bellissimo avere l’opportunità di scattare una foto ricordo con gli atleti all’interno del Colosseo. Stando qui ti senti subito circondato dalla storia. Guardandosi intorno si può immaginare la grande atmosfera che si respirava quando era riempito da migliaia di romani festanti. In questa tre giorni di Grand Prix abbiamo potuto testare con mano il grande supporto che gli abitanti di questa città regalano agli atleti. Meno male che il nostro sport è molto più sicuro di quello che andava in scena 2000 anni fa qui dentro!”

Molti gli atleti presenti per la foto celebrativa di gruppo, tra gli altri, anche la coreana Jun Jang, la spagnola Jesus Tortosa Cabrera, la croata Matea Jelic, l'egiziana Hedaya Malak, la cinese Shuai Zhao, il russo Rusian Zhaparov, il messicano Hatice Kubra Ilbun e la statunitense Anastasija Zolotic.

SCOPRI LA GALLERY


Al Grand Prix hanno gareggiato 256 atleti provenienti da 60 paesi con l'obiettivo di ottenere punti validi all'accesso ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020! Ma non è tutto perchè quest'anno le emozioni sono raddoppiate: all'interno del Grand Prix di combattimento i riflettori si sono accesi anche per il Freestyle. Per la prima volta in scena anche il World Taekwondo Grand Prix Poomsae 2019 che vede sfidarsi i più forti alteti del mondo in un mix di tecnica, agilità, acrobazie e musica.

E se ancora non bastasse, il parco del Foro Italico, trasformato per la seconda volta in un imponente villaggio di Taekwondo, ha ospitato altri due eventi eccezionali: il torneo Kim e Liù 2019, con 1500 bambini in gara, e l’Olympic Dream Cup, l’emozionante gara a squadre regionali, formata dai miglior atleti del nostro paese.

Ad anticipare l'evento e creare la giusta atmosfera ci ha pensato il Demo Team della THF che dal 22 maggio scorso ha portato l'arte e la magia del Taekwondo nelle prinicipali piazze italiane (vedi: Il Tour del 2019)