Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

riondino.jpgA Sharm El Sheik (Egitto) Andrea Riondino (classe 2003) conquista la medaglia d'argento ai campionati del mondo cadetti nella categoria -65 kg disputando un gara emozionante che ci ha tenuti tutti più volte con il fiato sospeso

Andrea perde in finale, battuto 6-12 da Mohammed Alsowaiq (Arabia Saudita) pur disputando una buona prova.

In semifinale aveva battuto il turco Timagur Ahmet Can per 19-17 con una straordinaria rimonta conclusasi nel migliore dei modi proprio allo scadere del tempo, sferrando un calcio al viso inizialmente non segnalato, ma assegnato in seguito grazie al video replay richiesto dal direttore tecnico Claudio Nolano. Ai quarti di finali aveva superato il russo Amran Liev al golden point e nell'icontro preliminare l'iraniano Ali Akbari con un punteggio di 12-10. 

Oggi in gara c'era anche Aurora Zecchini (-51 kg), fermata al primo turno dalla russa Vlada Grodnia. 

Domani la seconda giornata, con Teodoro Del Vecchio -33 kg, Matteo Marinaro -37 kg, Antonio Falco -53 kg, Tindara Puliafito -41 kg, Ilhame Chafoui -47 kg. (Vedi i sorteggi)

3rd WTF World Taekwondo Cadet Championships: ITALIA TEAM

IMG 0687

Nella foto Andrea Riondino insieme al Direttore Tecnico della Nazionale Claudio Nolano.